Humanitas diritti umani

Il Generale e la Vignetta

Il Generale e la Vignetta

Il Generale e la Vignetta
Share

Islam Gawish, prendeva in giro con le sue vignette su Internet il presidente Abdel Fattah al Sisi. E’  stato brevemente arrestato con l’accusa di “gestione di un sito web senza licenza”. Gawish è noto per la sua satira politica.  In gennaio  diverse persone sono state arrestate, tra cui due attivisti accusati di gestire decine di pagine  Facebook che sostengono il movimento dei  Fratelli musulmani fuorilegge. Gawish è conosciuto in Egitto per le sue vignette e per la sua pagina Facebook, seguita da più di un milione di persone. Il suo arresto fa parte di un giro di vite delle forze di sicurezza, che hanno intensificato i controlli in occasione del quinto anniversario della rivolta  del 25 gennaio 2011, contro l’ex presidente Hosni Mubarak. Quello stesso giorno era scomparso anche  lo studente  italiano Giulio Regeni, presumibilmente prelevato da forze di sicurezza egiziane o dai servizi segreti.

Da quando nel 2013 il presidente Al Sisi,  ex capo delle forze armate,  si è impadronito del potere rovesciando il governo  democraticamente eletto del presidente Mohammed Morsi,  sostenuto dai  Fratelli Musulmani,  più di mille persone sono state uccise e quarantamila sono state imprigionate. Per la maggior parte si tratta di sostenitori dei Fratelli Musulmani ma anche attivisti laici e liberali. Nelle ultime settimane sono stati perquisiti più di cinquemila appartamenti nel centro del Cairo e le sedi di varie istituzioni, centri culturali e case editrici indipendenti.  Accademici, giornalisti e attivisti che avevano criticato il governo sono stati messi a tacere. Tra loro i giornalisti Ismail Alexandarani e Hesham Gaafar, entrambi detenuti in attesa di processo. Secondo  il Comitato per la protezione dei giornalisti (Committee to protect journalists), organizzazione indipendente per la libertà di stampa e la difesa dei giornalisti in tutto il mondo,   l’Egitto risulta, dopo la Cina, il primo paese al mondo per numero di giornalisti in carcere, almeno 23.

17.03.2016

Condividi questo articolo

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Cerca nel sito

Archivi

Pagina facebook Humanitas

calendario

Marzo: 2016
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031