Humanitas diritti umani

Carta Straccia

Carta Straccia

Share

Il 26 giugno del 1945 a  San Francisco i rappresentanti di  cinquanta Paesi  decisero di firmare un documento comune con lo scopo di lasciarsi alle spalle la Guerra mondiale per costruire una Pace mondiale. Il documento venne chiamato Carta delle Nazioni Unite. Il Preambolo di questo Statuto precede centoundici articoli racchiusi in diciannove capitoli. L’articolo 2 recita così: “Tutti hanno diritto ai diritti e alle libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione di razza, colore, sesso, lingua, religione, politica o altro, opinione, origine nazionale o sociale, proprietà, nascita o altro stato. Votarono a favore 48 membri su 58, compresa la Cina. Il documento doveva essere applicato a tutti gli stati membri. Molti studiosi di diritto ritengono che questa dichiarazione sia vincolante come parte del diritto internazionale.

Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani (UNHRC United Nations Human Rights Council) è un organismo delle Nazioni Unite (ONU)  con sede a Ginevra. Organo sussidiario dell’Assemblea generale, lavora a stretto contatto con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. Dal 15 marzo 2006 ha sostituito la Commissione delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. Assieme all’Esame Periodico Universale e alle Procedure Speciali costituisce uno dei tre organi per i diritti umani basati sulla Carta delle Nazioni Unite.

Preambolo alla Carta delle Nazioni Unite

Noi popoli delle Nazioni Unite,

determinati

a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso di questa generazione ha portato indicibili afflizioni all’umanità,
a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nella eguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne e delle nazioni grandi e piccole,
a creare le condizioni in cui la giustizia ed il rispetto degli obblighi derivanti dai trattati e dalle altri fonti del diritto internazionale possano essere mantenuti,
a promuovere il progresso sociale ed un più elevato tenore di vita in una più ampia libertà,

e per tali fini

a praticare la tolleranza ed a vivere in pace l’uno con l’altro in rapporti di buon vicinato,
ad unire le nostre forze per mantenere la pace e la sicurezza internazionale,
ad assicurare, mediante l’accettazione di principi e l’istituzione di sistemi, che la forza delle armi non sarà usata, salvo che nell’interesse comune,
ad impiegare strumenti internazionali per promuovere il progresso economico e sociale di tutti i popoli,

abbiamo risoluto di unire i nostri sforzi per il raggiungimento di tali fini.

In conseguenza, i nostri rispettivi Governi, per mezzo dei loro rappresentanti riuniti nella città di San Francisco e muniti di pieni poteri riconosciuti in buona e debita forma, hanno concordato il presente Statuto delle Nazioni Unite ed istituiscono con ciò un’organizzazione internazionale che sarà denominata le Nazioni Unite.

25.01.2020

Condividi questo articolo

Cerca nel sito

Archivi

Pagina facebook Humanitas

calendario

Gennaio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031